Nonostante vengano utilizzati i pennelli da make up ogni giorno, raramente ci si ricorda di lavarli come si deve, la sterilizzazione degli attrezzi di estetica è importantissimo per garantire un lavoro sicuro e professionale. I pennelli, al contrario di quello che puoi immaginare, contengono tantissima sporcizia a partire da polvere, trucco sedimentato, sebo e pelle morta. In un nostro precedente articolo avevamo già parlato dell’importanza della sterilizzazione degli attrezzi in un centro estetico, questa volta ci concentreremo su alcuni attrezzi considerati all’ordine del giorno per la maggior parte delle donne.

Conta veramente tanto la pulizia dei pennelli da make up?

La risposta è certamente sì. Molte volte si formano vere e proprie colonie di batteri al loro interno, le quali potrebbero provocare irritazioni o, nei casi più gravi, infezioni alla pelle del viso.
Secondo alcuni studi, in cui è stato strofinato un pennello non lavato di recente sopra una piastra di coltura cellulare, è risultato che non è impossibile trovare funghi e streptomiceti all’interno dei pennelli!
Allo stesso modo, si è visto che pennelli nuovi trattengono meno sporco e batteri di quelli lavati e usati da tanto tempo: sarà, dunque, importante cambiare periodicamente i pennelli, in base anche alla frequenza di utilizzo.

Perché dovremmo affidarci a centri estetici autorizzati

Palette colori make-up

Come appena accennato, i pennelli veicolano tanti batteri e per questo andranno puliti e igienizzati spesso. I centri di bellezza specializzati nel make up sono costretti a seguire linee guida di sterilizzazione degli attrezzi molto ferree, per non incorrere in sanzioni o nella chiusura dell’attività.
Un centro estetico, infatti, esegue la pulizia del pennello da trucco dopo ogni make up fatto e lo sostituisce entro qualche mese.
A volte, i centri estetici potrebbero anche utilizzare accessori per il trucco usa e getta: saranno sicuramente meno comodi da utilizzare per l’estetista, ma assicurano la completa pulizia dell’attrezzo.

Make-up fai da te? Scopri il modo migliore per pulire i tuoi pennelli

Trucchi per estetista

Sciacquare il pennello sotto l’acqua corrente non sarà necessario per assicurarci una buona igiene di questo. Perciò, ecco alcuni possibili modi per pulire i pennelli al meglio, evitando di incorrere in spiacevoli dermatiti:

  • Utilizza saponi antisettici e igienizzanti. Strofinandoli bene con l’acqua ed eliminando tutto il sapone in eccesso, basterà lasciarli asciugare in un luogo asciutto e areato;
  • Metti una parte di gel disinfettante sulle setole del pennello e strofinalo contro una tavolozza ruvida. In questo modo riuscirai a portar via lo sporco più ostinato;
  • Pulisci il pennello con il detergente a secco: si tratta di una spugna rotonda, facilmente trasportabile in borsa, sulla quale basterà strofinare il pennello per pulirlo senza acqua. La spugna, poi, andrà lavata e disinfettata per essere riutilizzata.
  • Usa StylPro Make Up Brush Cleaner. È composto da un’ampolla con liquido disinfettante, nella quale vengono immerse le setole del pennello per essere lavate e asciugate in soli 30 secondi;
  • Spruzza il detergente spray sul pennello. Non garantisce una pulizia totale del pennello, ma è comunque efficace nelle situazioni di emergenza per non trasportare i batteri sul viso.

Infine, ricorda che i pennelli andranno fatti asciugare con cura, evitando di sigillarli in contenitori di plastica ancora quando ancora sono umidi, poiché potrebbero far nascere velocemente germi e muffa.
Inoltre, riponi sempre i pennelli puliti lontano dalla polvere, come i pratici astucci porta pennelli.


Dai un'occhiata a questi prodotti!

Se hai letto con interesse questo articolo, possiamo suggerirti dei prodotti di alta qualità che farebbero al tuo caso. Approfitta della SPEDIZIONE GRATUITAcon € 20 di spesa minima.


Lascia un commento:

*

Your email address will not be published.